Cortado con leche

La prima domanda da porsi è:

C’è uno strano legame di inversa proporzionalità che lega il “proposito di ritirarsi presto” all’ “ora effettiva del rientro“?

La questione potrà apparirvi banale e irrilevante, ma vi garantisco che ha una qualche affinità col caffè che ho intenzione di raccontarvi oggi.

(Mi piace l’idea di raccontare un caffè, sì.)

Provengo da giorni mediamente convulsi: stato di paranoia accentuato, studio della Malefica Economia Politica, mal di stomaco da somatizzazione nervosa, ecc. ecc. ecc. .

Condisci tutto questo con serate mediamente sregolate, che si sa quando iniziano, ma non si sa come finiscono, e il quadro è completo.

Il mio stomaco, in religiosa genuflessione, mi sta scongiurando da un paio di giorni di non assumere il nero veleno.

Allora gli indòlo la pillola, con un cafferino leggero leggero, reinterpretazione personale di uno spettacolare Cortado leche leche sperimentato un annetto fa nella bella Tenerife del nord (e preciso del “nord”, che qua a noi le cose troppo turistiche non ci piacciono).

Cortado con leche

La base è costituita da un caffè leggero: riempite a soddisfazione d’acqua la fida cinquetazze e, con una miscela dolce (non quella da espresso, per intenderci) rinpinzate ben bene il filtro, senza pressare troppo il tutto.

Raccomandazione: non v’azzardate a provarci con una vile pastocchia decaffeinata, chè vi disconoso e vi interdico l’ingresso al blogghe (sai che punizione esemplare…).

Non zuccherate il caffè.

In una tazzina amalgamate un buon cucchiaino pieno di latte in polvere con un goccetto di latte scremato, fino ad ottenere una cremina omogenea e compatta.

Versateci sù il caffè e miscelate il tutto. Bevete con serenità e lungimiranza d’animo. (Eh?!)

A me, in realtà, piace pure fare un’altra cosa: dopo aver preparato la cremina di latte in polvere, la allungo con qualche goccio di caffè e rimescolo, ottenendo una specie di schiumetta dall’aria molto invitante. Poi ci verso sù il caffè restante, lentamente, in modo che non si misceli completamente alla crema sul fondo, ma che resti in parte, nero e amaro, in superficie.

Poi me lo calo tipo cicchetto (tipo shottino, per gli anglofoni e i fighetti) in modo che prima shocco le papille gustative con l’incontro inaspettato e amaro con un caffè assolutamente non zuccherato, e poi le stupisco e le blandisco con l’approccio alla schiumetta di latte in polvere, dolce e avvolgente.

E anche per oggi è tutto.

Buon caffè!

Annunci

2 pensieri su “Cortado con leche

  1. Se devo essere sincero il post di oggi nn mi è piaciuto un granchè.
    Hai scritto benissimo, sei coinvolgente anche se parli di una ricetta e questo vuol dire che sai scrivere e sai anche di saperlo fare.
    Però mi sembri una caffeinomane. Parli sempre di caffè.
    Quindi Dita è spettacolare, sensuale, suadente, coinvolgente e anche non eccessivamente eccitante.
    Il post “di cui sopra” sinceramente… diciamo che avresti potuto cambiar soggetto. In compenso ho visto le tue foto, sai che sei carina …?

  2. Ti ringrazio, ma non si stava parlando della mia scrittura?! 🙂 (Cmq, sì, una mezza idea ce l’ho, anche se talvolta mi sento un troll o qualcosa del genere :P)

    Grazie soprattutto per i commenti tecnici!
    Parlare del caffè mi dà una certa soddisfazione, e, no, in questo periodo della mia vita non sono neppure particolarmente caffeinomane, più che altro ho un modo diretto e totalizzante di approcciare a tutto: da un caffè, ad un viaggio all’estero, alla lettura di un libro.

    “Dita” è uno di quelli da me definiti “Post del mattino”: non è razionalmente mediato, è un flusso di coscienza generato nottetempo da una situazione di tensione emotiva. Le parole sono scarne, una in fila all’altra, scritte di getto. Liberatorie.

    Contenta del fatto che tu mi legga,
    Alessandra*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...