Onirika

Corro.

A perdifiato nei cunicoli angusti e nelle trappole insidiose di un vischioso sottosuolo. Arranco, scivolo, frano.

Lo sento puntarmi sul collo. Malefico, indagatore.

Procedo, col terrore nelle ginocchia. Un silenzio d’ovatta mi riempie la testa: solo me e il mio affannarmi. Il resto è nulla.

Ignoro i confini delle cose, mi ferisco su spuntoni affilati, cado, mi rialzo, sanguino.

Mi segue. Cattivo, maligno, osceno.

Avanzo e m’incalza. Anticipa le mie mosse. Mi tiene dietro, come se fosse su di me.

Come se fosse me.

Lo scroscio delle onde mi suggerisce che sono, ormai, all’aperto. La lama gelida del vento mi ferisce il volto.

Rallento. Disperata.

Mi raggiunge, mi spia, mi tiene il collo col suo guardare voluttoso e folle.

Muovo passi incerti. Nella sfera di un nulla visivo che non conclude.

Un urlo cristallino. Riflettente, affilato, perfido.

Uno squarcio di luce, improvviso, accecante.

Trattengo a fatica i piedi sul limitare del dirupo.

Frammenti di roccia cadono giù, riecheggiando del rumore sommerso del sasso nell’acqua.

Un oceano immobile e molle mi tenta e mi respinge con la sua consistenza di petrolio.

Lo sento, vicino. Mi fissa, è qui.

Il cielo di carbone scintilla di una ferita lacerata.

Un occhio.

Gigantesco, sgranato, allucinato.

Mi fissa dall’immensità sferica e indeterminata del cielo.

Aperto e immobile come un’ipotetica e grottesca luna.

Mi sveglio di soprassalto. Calmo il respiro calibrandolo sul ritmo lento della notte. Sono sudata e gelida.

Quel dolore, quella paura e quella rabbia muta che ti comprimi dentro, di giorno, in qualche modo dovrà pure venir fuori.

Fisso il buio, mi blindo in un doppio strato di coperta.

Un occhio al posto della luna.

Sono pazza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...