L’ombra delle cose

che si stacca e volteggia, leggera.

Quella animata di vita propria.

Che fa i gestacci mentre tu sei lì, invischiato nei convenevoli.

Io vedo l’ombra delle cose.

Oltre le pesantezze, i giorni di pioggia e le vene varicose.

Oltre le buste della spesa.

Oltre lo svegliarsi bruco e il dover venire a patti con lo specchio, per credersi farfalla almeno un po’.

Vedo quello che non c’è, quello che brami d’essere.

Quello che vorresti quando sogni, che desideri al mattino, che disegni col dito incerto sulla rugiada del dormiveglia.

Sento il fremere del lampione per la sua immobilità e le forza riottosa del sasso condannato alla gravità.

Io la vedo, l’ombra.

Ma non ditelo a nessuno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...