Bianco tra le righe

vuoto interpretativo.

Oggi all’ermeneutica ci rinuncio.

Perchè, è vero: il fatto non sopravvive alla prospettiva, lo sguardo plasma, decora, modifica e il tempo ricama rughe e traccia solchi.

Ma le mani sono mani.

E io alle mani ci credo. Ci credo al loro ottuso attaccarsi alla mera corporeità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...