Ricordi smessi

Ce li avete presente gli scatoloni di vestiti smessi?

Per mia madre era un rito: non ricordo un solo cambio di stagione della mia infanzia senza scatoloni. Erano belle, quelle scatole. Si vendevano in confezioni da tre e si montavano a casa, con facilità, assecondando un po’ di piegature e fissando qualche spigolo.

Fuori ad ognuno, mia madre incollava una lista generica della cose che contenevano. Che ne so: maglioni alessandra 6/7 anni, giusto per fare un esempio.

Ecco.

Io son venuta su con la convinzione che con i ricordi si potesse fare uguale.

Sarebbe stato carino, però, se qualcuno m’avesse spiegato che gli scatoloni andavano disposti con criterio,  per scongiurare il rischio di sentirseli capitombolare in testa, con il loro carico angosciante, alla prima anta aperta incautamente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...