Chiamatemi “ma”

Ieri ho scoperto che, in Polacco, ale significa ma.

Come a dire: sono una congiunzione avversativa, sono un ma.

Sto lì ad introdurre la mia bella coordinata avversativa, foriera di dubbi.

A però B. Io coordino così.

Che è come dire “Sì, d’accordo, va bene, MA d’altronde…”

ale apre l’universo dell’incerto, del probabile ma non definito, della possibilità di una subdola e altera prospettiva.

ale è il pensiero che ti tiene sveglio di notte in un letto morbido con le lenzuola di seta.

E scusatemi se è poco, eh.

Annunci

Un pensiero su “Chiamatemi “ma”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...