L’incavo del gomito

L’antro onesto dei brividi, quelli che puoi raccontare.

Ti tengo lì, in superficie, nascosto appena dal braccio che si inarca per cullare.

Per abbracciare, per chiudere.

Per trattenere.

Ti faccio onesto, a fior di pelle, ti mostro alla luce del sole, lasciandoti guardare.

Ti tengo a  sfiorarci lì, dove non ci si può vergognare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...