Che stupidi che siamo

quanti inviti respinti, quante parole non dette, quanti sguardi non ricambiati. A volte la vita ci scorre davanti e noi non ce ne accorgiamo nemmeno.

al bicchiere che non si è rotto

[Al bicchiere che non si è rotto di .M²]

[Con un solo tipo di ricordi, fino ad ora, son riuscita a fare la pace.
Quelli morti, spenti, consumati, estinti.
Privi di corpo, privi d’animo. Spettri silenziosi. Cimeli impolverati.
La memoria è una sottile lastra di ghiaccio sul baratro del passato. E a me non piacciono i passi ballerini.
Sui miei ricordi devo poter saltare, correre, picchiare duro con un bastone.
Dei miei ricordi voglio poter parlare. Voglio che siano stanze inondate di luce, coperte lasciate fuori ad arieggiare. Scritte a lettere cubitali.
Io i miei ricordi non li voglio temere.
Voglio vivere,
non mi voglio rifugiare.]
Annunci

2 pensieri su “Che stupidi che siamo

  1. Mi accorgo adesso, per caso prima di andare a dormire di questo post.. e mi è nato spontaneo dirti questo: Alessa, quant’è vero!.. Ma allora che cazzo devo faì pe parlà co te, ‘na vorta?.. e lo dico col sorriso sulle labbra, ma con il piglio di mario brega…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...