E adesso impanami, come sai fare tu

Non ce la posso fare.

Fa un caldo boia e l’unico rito che mi dà sollievo e quello della doccia.

Mi ci ficco sotto mezza vestita, tanta è la foga di sentire l’acqua fredda. Una doccia senza criterio: senza scrub e senza bagnoschiuma alle mandorle dolci.

Poi ogni tanto mi ricordo che sono approssimativamente femmina, e allora faccio alcune di quelle  cose gratificanti e inutili, tanto care al gentil sesso, collocabili nell’ampia categoria del “prendersi cura di sè”.

Pigliamo la crema idratante, ad esempio.

Esci dalla doccia e già senti il caldo umido di questa Roma che non perdona aggredirti bastardamente da sopra l’accappatoio.

Però tu devi passarti la crema idratante.

Ha una consistenza collosa e pastosa, un odore mediamente nauseabondo e ti tapperà i pori ad uno ad uno, costringendoti a sudare dalle orecchie.

Ma tu devi passarti la crema idratante.

E già che ci sei, se nel mentre ti si chiede -Che stai facendo?- tu, vittima di una filmografia ammiccante di basso livello, lo dirai pure -Mi sto spalmando l’idratante…- e se ti va di lusso ci rimedierai anche un -Mmm…l’idratante…-

Orbene, lucidità! vi prego.

Dopo una mano del suddetto idratante, appiccicaticcia e lucida come sarò, in bilico sulla sponda del letto per non sporcare le lenzuola e untuosa come un tacchino il giorno del Ringraziamento, a me al massimo mi si potrà impanare e poi friggere.

Tipo melenzana, che poi ci puoi fare la Parmiggiana.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...