Qual è

il fottuto motivo di tutta questa indescrivibile malinconia?

Qual è il problema?

Una malattia genetica? Una predisposizione?

COSA?

Ma se uno ha a portata di mano un pugno di felicità, non si sporge per acchiapparlo come se non ci fosse domani?

Io non capisco quest’ostinazione, questa smania di essere infelici.

Come se fosse un merito, come se poi qualcuno venisse ad attribuirci un premio, un’onoreficenza.

Io so che sono qui e ora. E voglio tutto, tutto quello che posso avere.

E voglio voglio voglio, voglio i compromessi, se sono necessari.

Voglio quello che voglio ora, alla mediocrità ci penserò poi.

Voglio essere felice, voglio ipotecare tutto per un momento di felicità.

E l’unica cosa che mi fa paura, è proprio questo volere senza fondo.

E’ tornare a casa piena di questa voglia.

E’ dire no, per questa voglia.

E’ aver paura di partire e di promette, per questa voglia.

E’ fare e disfare progetti, sempre per lei.

E’ piangere senza un motivo e ridere per un motivo ancor più inconsistente.

E’ mettere da parte tutto il resto, perchè tutto il resto è qua.

Calibrare e ricalibrare il raggio come un compasso incapace di staccarsi dal centro che ha scelto, e che non vuole ad ogni costo abbandonare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...