Per nome

Mi piacciono le persone che mi chiamano per nome.

Ancor di più quelle che ripetono il mio nome, parlandomi. Quelle che al telefono si rivolgono proprio a me (Alessandra ascolta) o che mi salutano così, ricordandomi come mi chiamo.

Mi piacciono queste dieci lettere di intercalare, mi piace questa A vezzosa che si passa il testimone dall’inizio fino alla fine (AlessAndrA), rimbalzando il tempo, tenendo il ritmo di quella che sono.

Mi piace perchè il nome è un baluardo facile: è tuo ma altri ce l’hanno come te e qualche volta ti fa girare lo sguardo senza motivo.

Mi piace perchè i nomi cominciano le storie e alle storie sopravvivono, e una che ha il mio nome sarà una me ad un’altra latitudine, magari con i capelli più lunghi e più scuri. Alta, questa volta, con gli occhi chiari e i fianchi meno morbidi.

Ma sarà sempre un po’ me, avrà le mie stesse sillabe e le stesse A che tengono il tempo, e magari sarà come me innamorata della retorica del nome lungo, che implica un impegno dolce nel pronunciarlo ed è come una sciarpetta di seta da girarti sul collo al momento delle presentazioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...