Prendi me

che non mi affeziono a niente.

Che non mi affeziono a niente che non sia io.

Prendi me che non sono esattamente sincera.

Prendi me che non sono cattiva.

Ma da qui ad essere buona ce ne passa.

Prendi me che mi compiaccio più di quanto respiro.

Prendi me che la notte ho gli incubi, ma la mattina mi torna la faccia di bronzo.

Prendi me che mi accartoccio ma non mi scalfisco.

Che vacillo ma non cedo.

Che vacillo ma non credo.

Che cado solo se nessuno mi vede.

Prendi me

e la mia insonnia

e le lacrime asciutte

e il letto disfatto da un mese

e i fiori secchi

e l’acqua, ché di notte ho sete.

E stringici

stringici fino a farci male.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...