È che l’ottimismo

gioca sul lungo termine, fa di un ipotetico e futuro successo la forza di propulsione per un movimento attuale, vuole ipotecare un esito non conoscibile, un magari ancora da inventare.

A me piace l’entusiasmo, invece.

L’inizio senza una ragione, la forza cieca del principio, l’aurora estatica dello stato nascente.

Tra gettare il cuore oltre l’ostacolo per poi correre a riprenderlo e tenermelo stretto in petto e farmi guidare a ragtime io, neanche a dirlo, ho sempre scelto la seconda.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...