Grazie, anche a te

A un certo punto ti ricordano perché hai voluto loro bene.

Non lo fanno di proposito. Magari è un attimo, una foto, uno sguardo, una brevissima parola.

La passione passata e perfetta e il contrasto bruciante che rassicura le vecchie scommesse  e scalfisce la rabbia sempre nuova sono la più drammatica

(e definitoria e conclusiva e netta)

forma di ricordo che io sappia praticare.

[E’ bello fuori. Ora esco a prendermi tutto quello che c’è.]
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...