Ancòra

Tornare da queste parti è un esercizio a stare male che svolgo con svogliata dedizione.

Mi aggrappo alle contingenze e lavoro di sostenuta dimenticanza per mesi per arrivare pronta al mio compitino di dolore.

Mentre do dignità alle mie cose lasciate qui (e sempre tormentate da mani irrispettose che simulano un dominio su una perenne sconfitta), mentre ogni volta scelgo cosa salvare, erodendo inarrestabilmente i baluardi non voluti che mi legano a questo posto, mentre parto con i bagagli sempre vuoti e torno con arsenali di passato, mentre impilo scatole e scelgo cinture che non metterò, inverto libri e allineo sospensioni,

mi aggrappo al piacere piccolo di Altro, al suono del Per Te, al monolite del mio egoismo buono, della mia smania di Piacevole, al brivido perenne della tensione alla felicità che inspiegabilmente ho.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...