Duemilatredici e poco

Succede una cosa, ogni tanto.

Succede che ti guardo negli occhi e ti credo.

E quella tensione all’oltre che è un pugno perennemente chiuso nel mio stomaco si apre,

e mi carezza da dentro

Una sensazione straniante di congruenza, di accordo iperuranico di massima.

Un campo bello fertile per quel raccolto di purissimo nulla che, di tanto in tanto, ci dilettiamo a coltivare.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...