Sembra agosto ed è solo domenica

La Roma dimenticata, quella né centro né periferia, non splendida e non eclatante, non raccapricciante, normale, rifiorisce attorno casa di solitudine e scarti umani, rifiuti inconsueti, fascinose consunte prove di quotidiana stranezza. È un susseguirsi di odori pungenti e facce da villeggiatura triste: vecchi in bermuda, matrone col camicione fiorato, bambini di cinquant’anni fa. È […]